Narrazioni, tecnologia e contrasto alla disinformazione

Siamo circondati da informazioni e notizie per tutto il giorno e disponiamo di un facile accesso alla tecnologia che consente a tali informazioni di diffondersi molto rapidamente. I computer e il mondo dei media digitali hanno notevolmente accelerato il tasso di scambio di informazioni e ampliato quanto viene condiviso, ma fondamentalmente la disinformazione è un problema umano. Con tutti questi contenuti là fuori, come possiamo essere sicuri di ciò che è reale o no? Come possiamo fidarci che ciò che stiamo leggendo è vero?

La distribuzione di informazioni false o fuorvianti con l’intento di ingannare è una minaccia per la sicurezza di ogni paese, poiché mette in discussione la funzionalità dello stesso Stato. Oggi c’è un crescente aumento della manipolazione delle informazioni che porta alla diffusione della disinformazione in un’ampia gamma di media, inclusi testo, immagini e video. La maggiore prevalenza della disinformazione e delle teorie del complotto nella società rappresenta una sfida per i responsabili politici, le istituzioni, gli scienziati e la capacità della nostra nazione di rispondere a grandi sfide come la pandemia di COVID-19. Quando la fiducia del pubblico nelle istituzioni è scarsa, contrastare la disinformazione con i fatti spesso non avrà successo.

Al meeting annuale dell’AAAS 2020, la sessione scientifica “Detecting, Combating, and Identificationing Dis- and Mis-information” è stata un grande successo. Affrontando la necessità di un approccio interdisciplinare, la sessione ha cercato di fornire ai partecipanti una chiara comprensione delle ultime tecnologie che possono essere sfruttate allo scopo di rilevare falsi profondi e rivelare la verità. Basandosi su questo concetto, la sessione “Narrative, tecnologia e contrasto alla disinformazione” del 20 febbraio 2022 esplorerà i ruoli, le storie e le inquadrature narrative giocate sia nella propagazione che nella lotta alla disinformazione. Fondamentalmente, il gruppo discuterà di come le soluzioni tecniche devono essere accoppiate con gli interventi sociali per affrontare efficacemente il problema.

Questa sessione ha riuniyo esperti e leader del pensiero, di informatica, scienze sociali, industria e governo per discutere perché alcuni gruppi si sono dimostrati così resistenti alle argomentazioni basate sui fatti e continuano ad aderire a convinzioni probabilmente false. I partecipanti impareranno come possono contribuire a questa sfida distinguendo le informazioni vere da quelle false e come cambiare la marea della resistenza per comunicare informazioni accurate.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: