Gli annunci TV ispirano l’interesse degli investimenti

I volumi degli scambi di azioni negli Stati Uniti sono aumentati vertiginosamente nell’ultimo anno e gran parte di esso sembra essere guidato da investitori al dettaglio. Con migliaia di azioni tra cui scegliere, quali fattori influenzano le decisioni degli investitori?

In un nuovo  studio della Cornell University , pubblicato il 10 agosto su Management Science, i ricercatori mostrano che la pubblicità è una delle influenze più degne di nota dietro l’investimento in azioni al dettaglio.

Jura Liaukonyte , professore associato della famiglia Dake presso la Charles H. Dyson School of Applied Economics and Management, e il suo co-autore hanno scoperto che 15 minuti dopo la messa in onda di uno spot televisivo, un certo numero di investitori ha cercato informazioni finanziarie sull’inserzionista.

Ciò si traduce in un aumento medio del 3% delle ricerche online nel database Edgar della Securities and Exchange Commission di documenti aziendali e un aumento dell’8% nelle ricerche su Google.

La natura e la tempistica degli annunci hanno fatto la differenza. Ad esempio, gli annunci pubblicitari trasmessi durante le ore di prima serata e che coinvolgono il settore finanziario hanno suscitato la risposta più forte degli investitori. Anche gli annunci di prodotti farmaceutici e beni di prima necessità hanno suscitato maggiore interesse.

I prodotti con nomi che corrispondevano o condividevano somiglianze con il nome della stessa società quotata in borsa hanno suscitato una reazione maggiore. Gli spot più influenti erano più lunghi, trasmessi per primi tra diversi spot durante le interruzioni pubblicitarie e sono emersi in nuove campagne, piuttosto che di lunga durata.

“Le prove presentate nel nostro documento suggeriscono che l’effetto pubblicitario sulle azioni degli investitori è più immediato e di vasta portata di quanto sia stato precedentemente documentato”, ha affermato Liaukonyte. “Il volume degli scambi indotto dalla pubblicità è inferiore all’1% delle azioni dell’inserzionista in un dato giorno, ma questo aumento è notevole e non è un numero insignificante”.

Lo studio ha inoltre esplorato un campione di 495 aziende su Robinhood, la piattaforma di trading online, nel periodo 2019-20. Questi risultati indicano che il fatturato orario degli investitori al dettaglio che detengono un titolo specifico su Robinhood è superiore del 24% quando uno spot televisivo per quella società viene trasmesso in quell’ora. Questo numero sale al 28,7% per gli annunci che sono stati trasmessi durante programmi in diretta come eventi sportivi.

“Un aspetto sorprendente è che abbiamo scoperto che le pubblicità televisive innescano anche l’interesse degli investitori e il successivo commercio con il rivale più vicino dell’inserzionista, i principali fornitori e altre aziende”, ha affermato Liaukonyte.

Liaukonyte ha lavorato con Alminas Zaldokas, professore associato di finanza presso l’Università di Scienza e Tecnologia di Hong Kong, alla ricerca.

Lo studio suggerisce che le aziende potrebbero trarre vantaggio dall’inserimento di più annunci dopo aver pubblicato annunci su prestazioni finanziarie impressionanti o dopo che i loro principali concorrenti hanno rilasciato risultati positivi sulle prestazioni finanziarie per controbilanciare la maggiore attenzione degli investitori rivolta ai rivali.

Per ulteriori informazioni, vedere questa storia di Cornell Chronicle .

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: