Marketing migliore per un mondo migliore

Una ricerca recentemente pubblicata contenuta nel numero speciale del Journal of Marketing presenta quattordici team di autori globali incentrati sul tema del marketing migliore per un mondo migliore. A cura di Rajesh Chandy (London Business School), Gita Johar (Columbia University), Christine Moorman (Duke University) e John Roberts (University of New South Wales), questo numero speciale riunisce ricerche di ampio respiro per valutare, illuminare e discutere se, quando e come il marketing contribuisce a un mondo migliore.

Il numero speciale si basa sulla tesi che il marketing ha il potere di migliorare la vita, sostenere i mezzi di sussistenza, rafforzare le società e beneficiare il mondo in generale. Richiede una rinnovata attenzione da parte degli studiosi di marketing su come il marketing può contribuire a un mondo migliore e sostiene che gli studiosi dovrebbero esaminare l’impatto del marketing sui risultati al di là di ciò che è buono per le prestazioni finanziarie delle imprese. Better Marketing for a Better World sottolinea il ruolo del marketing nel migliorare il benessere delle molteplici parti interessate e istituzioni del mondo e chiede al marketing di impegnarsi con molte delle sfide più importanti del mondo, tra cui povertà persistente, iniquità, analfabetismo, insicurezza, malattie, cambiamenti climatici, inquinamento e traffico di esseri umani, tra molti altri.

Il redattore Rajesh Chandy, Tony and Maureen Wheeler Chair in Entrepreneurship e presso la London Business School, dove è anche direttore accademico del Wheeler Institute for Business and Development, osserva: “Questo numero speciale rappresenta una svolta nello studio accademico del marketing. Articoli nel numero speciale portano un esame approfondito dell’impatto del marketing sul mondo che ci circonda. E indicano la ricchezza di possibilità per ulteriori studi su come un marketing migliore può aiutare a creare un mondo migliore “.

Gli articoli nel numero speciale offrono approfondimenti su come utilizzare il potere del marketing per il bene su quattro argomenti chiave:

  • Riguardo alla sostenibilità e alle preoccupazioni sul clima, gli articoli affrontano l’adozione di pesticidi ecologici nella Cina rurale, l’uso di prodotti durevoli di fascia alta con cicli di vita più lunghi, la progettazione di programmi per aiutare i consumatori ad adottare alternative ai sacchetti di plastica e l’etichettatura di prodotti brutti ridurre gli sprechi alimentari.
  • Considerando l’empowerment economico e sociale, i ricercatori documentano – attraverso studi randomizzati controllati – come i consulenti di marketing volontari possono aiutare a guidare la crescita tra gli imprenditori in Uganda, come far scoppiare l’illusione della responsabilità finanziaria tra i consumatori può migliorare i risparmi personali e come la formazione all’alfabetizzazione del mercato può migliorare benessere personale tra i consumatori di sussistenza in India e Tanzania.
  • Passando alla salute e al benessere, i ricercatori esaminano i costi sanitari dei sistemi di compensazione variabile comunemente utilizzati per i venditori, l’efficacia delle politiche e degli annunci anti-tabacco, i miglioramenti nella registrazione della donazione di organi da interventi di marketing a basso costo e di facile scala e i rischi involontari di cercare di promuovere la salute raffigurando gli esseri umani come macchine.
  • Infine, gli approfondimenti sulle donazioni prosociali includono come aumentare le donazioni offrendo alle persone l’opportunità di dire qualcosa su chi sono, utilizzando modelli predittivi per identificare come gestire al meglio diversi tipi di donatori, membri e donatori di membri e utilizzando strumenti di promozione aumentare le donazioni.

Cercando soluzioni che cercano risultati vantaggiosi per tutti, l’editore John Roberts, professore di marketing di Scientia presso l’Università del New South Wales, Sydney, Australia, osserva: “In quanto disciplina incaricata di comprendere le attività rivolte al cliente e agli stakeholder esterni del organizzazione, il marketing ha un potenziale unico per migliorare l’allineamento tra le attività economiche delle aziende e di altri fornitori con i risultati che i consumatori e gli altri membri della società apprezzano. Questo potenziale non è sempre realizzato e gli articoli in questo numero speciale offrono diversi modi importanti questo raggiungere questo obiettivo. “

Il potere di questi articoli sta nel modo in cui portano teoria e intuizione a problemi molto reali e urgenti. Come osserva la curatrice Gita Johar, professoressa di economia Meyer Feldberg presso la Columbia Business School, “Alcuni degli interventi proposti sono piccoli stimoli e alcuni sono programmi su larga scala, ma sono tutti innovativi, implementabili e, soprattutto, scalabili. Questi gli articoli illustrano collettivamente l’interfaccia teoria-pratica necessaria per promuovere gli obiettivi della società “.

La direttrice in capo Christine Moorman, la professoressa di economia aziendale T. Austin Finch presso la Fuqua School of Business, Duke University, annuncia questo numero speciale per il settore e sottolinea la maggiore attenzione sull’uso del marketing per il bene. Nota: “Il campo è destinato a servire il mondo in un modo a cui non abbiamo ancora assistito. Le 239 proposte che abbiamo ricevuto per questo numero speciale, il numero di dottorandi coinvolti in questi progetti e l’interesse generale per il marketing docenti di tutto il mondo indicano lo slancio per l’esercizio creativo di immaginare come il marketing può contribuire “.

A tal fine, gli editori suggeriscono agli studiosi di marketing e ai professionisti di esaminare questioni sociali urgenti e di porsi due semplici domande: 1) Questo argomento appartiene al marketing? 2) Come potresti inquadrare questo argomento come una domanda di marketing? Da queste domande emergeranno altre domande: perché il risultato è importante per il marketing? Il marketing aggrava il problema? Il marketing ha il potenziale per fornire una soluzione o una spiegazione per il problema?

Chiudono l’editoriale con questa dichiarazione: Possiamo fare di più. Possiamo fare di meglio. Lavoriamo insieme per sviluppare un marketing migliore per un mondo migliore.

###

Leggi il numero speciale completo: https: / www. ama. org / journal-of-marketing-special-issue-better-marketing-for-a-better-world /

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: