Categorie
PR

Perché il contenuto è il futuro del marketing sanitario

Riceviamo e volentieri condividiamo un importante contributo di uno dei massimi esperti del settore: Joe Lazauskas

Quando parlo con i professionisti del marketing sanitario, sento spesso lo stesso adagio: che il marketing sanitario è indietro di 20 anni rispetto ai tempi.

Quando si tratta di contenuti, è abbastanza vero. Mentre settori come i viaggi, i servizi finanziari e la tecnologia hanno abbracciato il content marketing per oltre un decennio, l’assistenza sanitaria è in ritardo. Nel nostro report State of Healthcare Content Marketing di giugno, abbiamo rilevato che il 63% delle aziende sanitarie su Fortune 1000 aveva una presenza di contenuti limitata o assente sul proprio sito web.

Allo stesso tempo, tuttavia, i nuovi arrivati ​​della tecnologia sanitaria in rapida crescita come Oscar, Epic e athenahealth stanno investendo molto nei contenuti e ottenendo un vantaggio competitivo chiave, generando decine di migliaia di condivisioni su singoli contenuti, con il successo dei contenuti che accelera nella pandemia . Stanno riscuotendo molto successo soprattutto grazie alla ricerca originale e alla visualizzazione dei dati.

Questi nuovi investimenti pesanti nei contenuti hanno senso; è un playbook che le migliori aziende tecnologiche usano da anni e c’è anche un’incredibile opportunità SEO a portata di mano. Google gestisce ogni giorno un miliardo di ricerche relative alla salute. Se riesci a creare contenuti che si classificano bene in modo organico e raggiungono le persone nella fase di acquisto, puoi ottenere risultati che ti sarebbero costati milioni di dollari tramite pagamento.

Nel processo, queste innovative startup sanitarie stanno stimolando il resto del settore a mettersi al passo.

Immergiti nella nostra infografica di seguito e, per ulteriori informazioni, controlla il rapporto completo e accedi al nostro webinar su richiesta sulle tendenze dei contenuti sanitari .

statistiche di marketing dei contenuti sanitari

Immagine di Infographic di Judy Wong

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.