Categorie
Soluzioni

Ubersuggest Tool: cos’è e come utilizzarlo nel tuo progetto SEO

Ubersuggest è uno strumento di ricerca per le parole chiave che ruotano intorno ad un argomento principale.

Grazie alle sue funzionalità, questo strumento di ricerca delle parole chiave viene spesso utilizzato nella fase di pianificazione e quindi di creazione dei contenuti, poiché consente di analizzare le query più digitate dagli utenti, rispetto al topic di riferimento. Il suo utilizzo inoltre è spesso abbinato a quello di altri strumenti a pagamento, soprattutto da chi si occupa di scrittura e ottimizzazione dei siti web.

Vorresti approfondire l’argomento e capire come servirti di questo strumento per incrementare il traffico organico al tuo sito? questo è l’articolo che fa per te!

In questa guida principalmente ti spiegherò:

  • cos’è e come funziona Ubersuggest
  • come costruire un progetto SEO a partire dalla raccolta di parole chiave e dall’analisi della concorrenza 
  • quali sono le principali alternative ad Ubersuggest .

Sebbene Ubersuggest si presti anche a chi ha poca familiarità con l’ottimizzazione per i motori di ricerca, per sviluppare un progetto SEO che sia ben integrato e coerente con le strategie di web marketing della tua impresa, o dell’azienda per cui lavori, occorre avere delle specifiche competenze in materia.

Ubersuggest: cos’è 

Ubersuggest è uno strumento SEO online che è possibile utilizzare gratuitamente, ma che presenta anche delle funzioni avanzate a pagamento. Questo strumento, è stato creato dallo sviluppatore Alessandro Martin, e successivamente acquistato dal marketer statunitense Neil Patel, che ne ha ampliato il set di funzionalità. 

Ubersuggest è specializzato nella generazione di nuove idee per le keyword , nell’analisi del dominio e di quello della concorrenza. 

A chi è utile

In qualità di SEO tool , Ubersuggest si rivolge principalmente ad una nicchia di professionisti chiamata ad ottim i propri contenuti web . 

In particolare viene utilizzato da: 

  • blogger
  • scrittore web
  • ghostwriter
  • creatore del contenuto
  • Copywriter SEO
  • Specialista SEO
  • proprietari di siti web.

Tra tutte queste specializzazioni quella per diventare SEO Specialist ti interessa di più?

fai il test e scopri se è la professione adatta a te!

Quali sono i suoi vantaggi

Oltre alla facilità di utilizzo, che permette anche ai neofiti della seo di usare questo strumento per scopi professionali , esistono poi altri vantaggi. 

Ubersuggest infatti:

  • contiene diverse funzionalità gratuite
  • restituisce una stima precisa del volume di ricerca delle keyword
  • riporta un’analisi accurata delle parole ricercate
  • presenta un’interfaccia pulita ed intuitiva
  • si caratterizza per velocità e facilità di utilizzo anche da mobile.

Ubersuggest inoltre è molto di più che un semplice strumento per la ricerca delle parole chiave, poiché esso ti consentirà di:

  • orientare le tue strategie nella definizione dei contenuti online
  • analizzare i tuoi competitor sia dal punto di vista delle parole chiave utilizzate che dei contenuti
  • valutare le performance dei contenuti del tuo sito web e ricevere una stima del traffico mensile.

Strumento Ubersuggest: come funziona

Una volta raggiunta la home page del sito, ciò che dovrai fare sarà digitare la parola chiave o il dominio che intendi analizzare, e selezionare la lingua in cui effettuare la ricerca nella barra principale in alto.

Ai fini della ricerca, la registrazione al sito non è necessaria, e può comunque avvenire tramite il tuo account Google.

Puoi effettuare dunque una ricerca per parola chiave o dominio , e per ciascuno di essi, ti verranno restituite metriche e grafici ben precisi e di facile lettura. 

Inoltre potrai scegliere la località in cui effettuare la ricerca, ea completamento della stessa, in presenza dell’apposito tasto “esporta come CSV”, scaricare sul tuo pc l’elenco dei dati trovati in un file CSV, formato generalmente utilizzato per l’esportazione e importazione di una tabella dati.

Nei paragrafi successivi, ti spiegherò quali risultati potrai trovare su Ubersuggest, in base a quanto ricercato, e come utilizzare questi dati.

Perché scegliere la versione a pagamento

Effettuando l’ aggiornamento e quindi acquistando uno dei tre pacchetti disponibili, potrai beneficiare di alcuni vantaggi messi a disposizione da Ubersuggest , come ricerche giornaliere illimitate e un maggior numero di parole chiave suggerite.

Esistono tre tipologie di abbonamento per ognuna delle quali è possibile usufruire di un iniziale prova gratuita di 7 giorni.

Di seguito le trovi elencate dalla più economica alla meno economica:

  1. individuale
  2. attività commerciale
  3. impresa / agenzia.

Per ognuna di esse avrai a disposizione report e progetti giornalieri, nonché un elenco di keyword, competitor e backlink da analizzare.

I progetti, realizzabili anche nella versione gratuita, sono molto utili poiché ti consente di tenere traccia della tua strategia di lavoro.

In particolare attraverso la creazione di un progetto su Ubersuggest potrai:

  • monitorare e migliorare i tuoi posizionamento
  • ricevere aggiornamenti quotidiani sui tuoi progressi
  • ricevere avvisi in caso di errori critici sul tuo sito
  • tenere sotto controllo il livello della SEO.

Tutti gli abbonamenti di Ubersuggest potranno comunque essere annullati in qualunque momento per tornare alla versione gratuita. 

Estensione Google Chrome 

È presente un’estensione di Ubersuggest per Google Chrome , aggiornata ad agosto 2020. 

Quest’ultima, come tutte le altre estensioni esistenti, è una funzionalità aggiuntiva di Chrome, che ti permette di personalizzare la tua ricerca. Grazie ad essa potrai avere le metriche SEO più rilevanti , utili per l’analisi di un dominio, direttamente in SERP o su Youtube.

In particolare, una volta inserito un termine su Google, per ciascuna pagina presente in SERP si mostrerà:

  • punteggio di dominio
  • traffico del dominio
  • condivisioni sui social
  • backlink
  • tabella con le principali parole chiave.

Installa questa estensione di Ubersuggest gratuitamente, direttamente dal Chrome Web Store, in questo modo essa verrà inserita tra gli strumenti, sotto la voce “estensioni” e potrà essere rimossa, o temporaneamente disattivata, in qualunque momento. 

Ubersuggest: la dashboard 

La dashboard di Ubersuggest è divisa in 4 categorie principali:

  1. Ubersuggest
  2. analizzatore del traffico
  3. analizzatore SEO
  4. risorse.

Poiché la quarta si riferisce unicamente al supporto e alla richiesta di informazioni, le prime tre sono quelle che ti serviranno per portare a termine la tua ricerca.

Ognuna di queste tre sezioni è suddivisa in altre sotto categorie, l’utilizzo dell’una o dell’altra, come ti spiegherò più avanti, varia a seconda del tipo di analisi che vorrai effettuare.

Ubersuggest

La categoria Ubersuggest è la prima della dashboard, ed è quella a cui si rivolge la tua attenzione quando vorrai fare una ricerca approfondita su un topic, di cui ti servirà conoscere le principali keyword correlate.

Lavorare su un numero specifico di termini chiave è molto importante, poiché significa aumentare le possibilità di posizionare il tuo business , rispondendo alle esigenze di ricerca degli utenti.

Qui troverai qualche suggerimento per la stesura dei tuoi articoli, a partire dagli argomenti maggiormente ricercati, e che quindi interessano di più gli utenti. 

Oltre a ciò, potrai rintracciare i tuoi concorrenti , conoscere i contenuti con cui si sono posizionati per i termini chiave e / o argomenti da te ricercati, e di conseguenza produrre nuovi contenuti utili che si differenzino dai loro.

La categoria Ubersuggest è a sua volta suddivisa in:

  • panoramica 
  • parola chiave idee
  • idee contenuti.

Panoramica

La sezione panoramica di Ubersuggest è quella che contiene i primissimi risultati che ti vengono restituiti quando inserisci una parola chiave.

Nel dettaglio, ciò che vedrai della parola chiave inserita sarà:

  • il numero di ricerche mensili ( volume di ricerca )
  • l’indice di competitività tra i risultati organici. Maggiore è il valore più difficile sarà il posizionamento nella SERP ( SEO difficoltà )
  • l’indice di competitività tra i risultati a pagamento – Google Ads ( difficoltà a pagamento )
  • il costo medio per clic che dovrai pagare a Google se vorrai sponsorizzare il tuo sito attraverso la parola chiave scelta ( CPC ).

Parola chiave Idee

Le idee di parola chiave che ti vengono restituite in questa sezione sono raggruppate in tipologie ben precise:

  • suggerite
  • correlare
  • domande
  • preposizioni
  • confronti.

Le suggerite sono keyword derivanti da quella che hai inserito. Esse coincidono con i suggerimenti forniti da Google quando digiti una parola nella barra di ricerca. Se ad esempio la parola chiave è “digital marketing”, le prime due suggerite saranno “digital marketing google” e “digital marketing with google”.

Le correlazioni invece sono composte da più termini, appartenenti alla categoria delle “parole chiave a coda lunga”. Ti vengono restituite poiché contengono una o più parole della parola chiave oggetto della tua analisi, e sono quelle più ricercate dagli utenti. “Corsi digital marketing” ne è un esempio.

Le domande sono parola chiave in forma di domanda: “digital marketing cos’è?” o “come fare digital marketing” sono esempi di domande derivanti dalla parola chiave principale.

Le preposizioni sono invece termini aventi due rapporti correlati in uno, come ad esempio “corsi per digital marketing” oppure “idee per digital marketing”.

Infine alla voce Confronti rientrano Tutte quelle parole messe a confronto con la parola chiave ricercata, Attraverso l’ausilio delle congiunzioni: e, o, oppure, e dell’abbreviazione vs . Ad esempio: “digital marketing o web marketing”; “Marketing digitale vs marketing tradizionale”. 

Idee contenuti

Sotto questa voce potrai trovare un elenco di pagine web che sono altamente correlate alla parola chiave ricercata . L’URL di ciascuna di queste pagine è cliccabile e riconduce alla pagina stessa. Per ognuna di queste pagine inoltre troverai esplicitato il numero e l’elenco di parole chiave contenute e backlink ricevuti.

Vuoi migliorare le tue pagine web? 
Scarica questa Mini Guida e scopri come fare!

Analizzatore del traffico

Nell ‘ analizzatore del traffico di Ubersuggest analizzare i domini, e quindi i tuoi principali competitor, per i quali ti verranno restituite metriche e grafici da esaminare.

Panoramica

Quando inserire un dominio nel box di ricerca, Ubersuggest ti restituisce quattro metriche chiave per dominio :

  1. le keyword con cui questo dominio si posiziona nelle ricerche organiche di Google (parole chiave organiche)
  2. il numero totale di traffico stimato che il dominio riceve premuroso le parole chiave organiche (traffico mensile organico)
  3. il punteggio attribuito al dominio, direttamente proporzionale ad autorevolezza e posizionamento del sito su Google (domain score)
  4. link in entrata ricevuta da altri domini (backlink).

A seguire, per rendere maggiormente intuitiva e chiara l’analisi, sempre in riferimento al medesimo dominio ricercato, lo strumento ti mostra due grafici:

Il primo indica il trend delle visite organiche mensili in un lasso temporale di 12 mesi

Il secondo presenta la metrica di posizionamento delle parole chiave SEO, e quindi misura il posizionamento su Google per parole chiave specifiche, analizzandone i cambiamenti nel tempo.

Pagine principali

Come si evince dal nome stesso, in questa sezione di Ubersuggest, troverai le pagine principali del sito che stai analizzando, anche in questo caso ti restituisce 3 metriche chiave , ovvero:

  1. titolo SEO-URL: il titolo (o URL della pagina web) visualizzato nella ricerca su Google
  2. visite stimate, il numero di visite stimate che il sito web riceve da Google mensilmente, per tutte le keyword o termini ricercati dagli utenti
  3. backlink.

Parola chiave

Questa parte, anch’essa abbastanza intuitiva, riporta la lista di parole chiave con cui la pagina web da te cercata si posiziona nelle ricerche organiche di Google, le metriche sono sempre le stesse:

  1. volume di ricerca
  2. posizionamento su Google
  3. traffico mensile.

Analizzatore SEO

Quest’ultima categoria di Ubersuggest, ti offre la possibilità di migliorare le prestazioni del tuo sito , a partire da un’analisi delle principali metriche di riferimento, le stesse già menzionate in precedenza in relazione ai siti web della concorrenza.

Oltre a ciò, Ubersuggest ti mostrerà gli errori critici che minacciano il posizionamento del tuo blog / sito, offrendoti poi altri suggerimenti ad ottimizza la tua risorsa e rankare in SERP.

Audit del sito

Nella sezione audit del sito di Ubersuggest, fatta eccezione per il primo valore, relativo al punteggio SEO sulla pagina , ovvero il punteggio complessivo assegnato al tuo dominio per tutte le pagine scansionate dal site audit. Le metriche sono ancora una volta le stesse:

  • traffico organico mensile
  • parola chiave organiche
  • backlink.

Il report del site audit ti mette a disposizione ulteriori e maggiormente specifiche informazioni sul tuo dominio, relative a:

  • errori critici
  • avvertimenti
  • suggerimenti
  • velocità di caricamento del sito (da desktop e da mobile)
  • top errori SEO.

Gli errori critici sono quelli aventi un impatto più grande sullo stato di salute del tuo sito web , per questo motivo dovrai prestare la loro maggiore attenzione. A seguire, in ordine di criticità, ci sono gli avvertimenti ei suggerimenti.

Da non sottovalutare è poi la velocità di caricamento, anche questa esercita un notevole impatto sullo stato di salute del sito, e non dovrebbe mai superare gli 8 secondi di caricamento, e idealmente mantenersi sui 3 secondi.

Gli errori SEO invece, a differenza di quelli critici che sono più tecnici, sono relativi a problematiche della scrittura per il web come: poco testo, meta description e meta tag duplicati.

Infine, Ubersuggest riporta la quantità di pagine scansionate dividendole in pagine:

  • rotte
  • con errori
  • bloccate
  • con redirect
  • sano di mente.

Una visione generale e allo stesso tempo dettagliato sulle condizioni in cui si trova ogni singola pagina del tuo sito, come quella offerta da Ubersuggest, ti permetterà di intervenire per curarne l’ottimizzazione.

Backlink

La sezione backlink di Ubersuggest ti offre una panoramica dei link in ingresso al tuo sito , mostrandoti più specificatamente:

  • link in entrata ricevuti
  • domini che puntano al tuo sito
  • backlink nuovi e persi
  • elenco titoli e URL delle pagine da cui il link proviene e verso il quale è indirizzato (delle tue pagine web) divisi in follow e unfollow .

Risorse

La voce “risorse” di Ubersuggest mette a disposizione una sezione interamente dedicata al supporto, a sua volta divisa in:

  • base di conoscenza
  • istruire
  • supporto.

Il knowledge base, equivale ad una qualsiasi FAQ Page contenente le domande più frequenti poste dagli utenti e divise per argomenti. Puoi digitare la tua domanda nell’apposita barra in alto, e vedere se è presente nella lista delle domande.

Tramite la funzione “coaching” potrai invece iscriverti a uno dei webinar organizzati mensilmente dal team Ubersuggest , e partecipare quindi ad una sessione di domande e risposte.

Infine, cliccando “supporto” verrai reindirizzato ad un form da compilare, attraverso il quale potrai inoltrare la tua domanda direttamente al team di supporto.

I campi da compilare sono i seguenti:

  • oggetto della richiesta
  • nome
  • indirizzo mail
  • messaggio. 

Vieni ad utilizzare Ubersuggest in un progetto SEO

La scelta di un buon strumento per le parole chiave come Ubersuggest è sicuramente un ottimo punto di partenza per definire un progetto SEO e ottimizzare i tuoi contenuti. Tuttavia, la scelta, il raggruppamento delle giuste keyword e l’analisi della concorrenza, costituiscono una parte molto importante dell’operatività da mettere in atto.

Per questo motivo intendo darti qualche suggerimento a riguardo, dividendo la procedura da attuare in 2 fasi distinte, relative a:

  1. ricerca delle parole chiave
  2. analisi dei competitor .

Vorresti specializzarti in ambito SEO ma non sai ancora quale percorso scegliere?

Ricerca delle parole chiave 

In questa prima fase dovrai:

  • identificare il tuo target pubblico, le cosiddette personas . Una volta vestiti i panni dell’utente, prova ad immaginare che tipo di query digiterebbero per trovare il tuo prodotto o servizio. In questo modo stilerai una lista di keyword da ricercare ;

oppure

  • fai un brainstorming delle parole chiave legate al tuo business o al tuo settore.

Una volta trovate le parole da cercare:

  • fai una ricerca e un’analisi delle parole scelte in un apposito strumento SEO come Ubersuggest
  • presta maggiore attenzione alle parole chiave a coda lunga, poiché queste consentono di intercettare le richieste degli utenti, in relazione ad un argomento specifico
  • esporta l’elenco delle parole a disposizione sul tuo computer e raggruppale in un file Excel, modificabile e dunque personalizzabile dividendole per livello di competitività e volume di ricerca.

Analisi competitor

Dopo aver individuato i principali competitor, posizionati per la parola chiave da te research, bisognerà procedere con una accurata analisi degli stessi. 

Nei paragrafi precedenti ti ho mostrato come trovare i tuoi concorrenti e conseguentemente, quali sono le metriche messe a disposizione da Ubersuggest.

In questo paragrafo invece ti spiegherò come utilizzare le informazioni fornite ai fini della tua analisi .

Ecco un breve elenco di suggerimenti:

  • controlla quali sono le pagine del blog / sito del concorrente che ottengono una percentuale maggiore di traffico
  • usa queste idee per il tuo blog / sito e crea contenuti migliori
  • analizza tutte le parole chiave per le quali quel blog / sito si è posizionato
  • inseriscile nel tuo articolo / pagina applicando le regole di scrittura per l’ottimizzazione dei contenuti web
  • controlla la lista di backlink ricevuti dal competitor
  • prova a contattare gli amministratori di quei siti che hanno linkato il competitor e proponi loro contenuti di qualità e di interesse per i lettori.

Lo studio della concorrenza è fondamentale per un consulente specializzato SEO.

Vuoi conoscere le altre mansioni di questo specialista? approfondisci con questa Mini Guida!

Alternativa a Ubersuggest

Sebbene Ubersuggest innumerevoli vantaggi, e si caratterizzi, come anzidetto, per facilità e velocità di utilizzo, nel panorama della strategia SEO si affacciano numerosi altri tool, il cui utilizzo può essere affiancato a quello di Ubersuggest .

Oltre a strumenti a pagamento, come Seozoom, Semrush o Ahrefs ne esistono anche degli altri, le cui funzionalità sono gratuite.

Alcuni di questi appartengono all’universo Google, e sono:

  • Google Suggest
  • Google Trends
  • Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google.

Tra gli altri figurano invece:

  • Rispondi al pubblico
  • Suggerisci Mrx
  • Keywordtool.io
  • Hypersuggest.

Ognuno di questi strumenti presenta delle funzioni che gli conferiscono unicità e che lo rende più o meno simile ad Ubersuggest , come per esempio:

  • l’elenco delle parole chiave organizzate in ordine alfabetico di Answer The Public
  • la possibilità di selezionare e isolare le parole chiave di Keywordtool.io. 

Suggerisci Mrx presenta invece una struttura organizzativa totalmente diversa, poiché i risultati possono essere mostrati in modo lineare, ad albero oa tabella, una seconda modalità scelta, in modo da avere un’idea chiara della gerarchia che li lega gli uni agli altri.

Hypersuggest invece ti restituisce la parola chiave del topic inserito, che sono utilizzati in altri motori di ricerca oltre quello di Google, come ad esempio Amazon, Ebay ed Instagram.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.