Categorie
Soluzioni

7 modi avanzati per migliorare la SEO del tuo sito Web

Vuoi avere successo in SEO? Le buone pratiche iniziano con l’evitare le cattive abitudini del passato. Elimina le pratiche inefficaci e sostituiscile con tattiche strategiche incentrate sul contenuto. Ecco sette fantastici modi per farlo:

Vuoi avere successo in SEO? Le buone pratiche iniziano con l’evitare le cattive abitudini del passato. Elimina le pratiche inefficaci e sostituiscile con tattiche strategiche incentrate sul contenuto. Ecco sette fantastici modi per farlo:

1. Approccio alle parole chiave in modo strategico

Senza un’adeguata ricerca di parole chiave, qualsiasi campagna SEO è destinata al fallimento. La ricerca di parole chiave pone le basi e pone le basi per una campagna SEO.

Prendi una vaga frase come “cibo per cani”. Questa potrebbe essere usata da persone che cercano informazioni su cibo per cani o notizie su di esso. Ma una frase chiave specifica come “acquista cibo per cani” ha maggiori probabilità di essere selezionata da qualcuno che è pronto ad acquistare un tipo specifico di cibo per cani.

Le frasi chiave devono essere quanto più specifiche possibile per la tua azienda e avere un suono semplice e colloquiale, non un’atmosfera di marketing.

2. Rispettare rigorosamente una regola di originalità.

Quando si tratta di SEO, l’originalità si riferisce a contenuti duplicati o allo stesso testo esistente in due URL diversi, cosa che dovresti sempre evitare. La pubblicazione di articoli da altri siti non è solo una potenziale violazione del copyright, ma crea anche contenuti duplicati, che possono rovinare le classifiche di ricerca del tuo sito.

Verifica se il tuo sito ha contenuti duplicati utilizzando strumenti come CopyScape, SiteLiner e Screaming Frog.

3. Regola strategicamente la navigazione del tuo sito e i link interni.

Il modo in cui è strutturata la navigazione del tuo sito gioca un ruolo importante nel modo in cui i motori di ricerca determinano l’importanza di ogni pagina. In poche parole, più spesso una pagina è collegata all’interno del tuo sito Web, maggiore è il flusso di PageRank che ha e maggiore sarà il posizionamento nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca per le query pertinenti.

La maggior parte dei webmaster e titolari di aziende, tuttavia, non hanno idea di come sia strutturato il loro flusso di link interni e sono spesso sorpresi di apprendere che le pagine non importanti o quelle che non hanno mai un rango elevato nei risultati dei motori di ricerca (come le pagine di contatto) stanno cannibalizzando la maggioranza del flusso PageRank del loro sito. Ciò offre importanti opportunità di miglioramento con sforzi relativamente minori.

Assicurati di non indicizzare tutte le pagine che hanno contenuti duplicati, come archivi di categorie e tag, che sono comuni nello strumento di gestione dei contenuti di WordPress. Puoi utilizzare vari plugin di WordPress, come Yoast SEO, per farlo facilmente. Fai attenzione con questi passaggi, però. L’uso improprio degli attributi noindex e nofollow può ridurre gravemente le classifiche del tuo sito se non sei attento e strategico. Consenti a un esperto di farlo se non sei assolutamente sicuro di ciò che stai facendo.

4. Ottimizza gli elementi On Page SEO

Mentre i tag del titolo sono ancora importanti ai fini SEO, le meta descrizioni hanno perso la loro influenza nell’algoritmo. Le meta descrizioni, tuttavia, forniscono un luogo perfetto per mettere in pratica alcuni talenti del marketing, attraverso la copia convincente della creazione che attira i clic dalla pagina dei risultati di ricerca.

I tag del titolo e le meta descrizioni dovrebbero essere presenti su ogni pagina del tuo sito e dovrebbero essere pertinenti e ottimizzati. Titoli e descrizioni troppo brevi o troppo lunghi possono danneggiare gli sforzi SEO, quindi è meglio condurre un controllo del tuo sito per identificare eventuali problemi su larga scala con questi elementi.

5. Ottimizza la velocità di caricamento del tuo sito

La velocità di caricamento di un sito è un fattore nelle classifiche dei motori di ricerca e influenza anche le percentuali di conversione dei visitatori in clienti. Amazon ha calcolato che un aumento di un secondo della velocità di caricamento della pagina costerebbe un’azienda a $ 1,6 miliardi di vendite perse all’anno. Altri studi hanno dimostrato che il 40 percento dei visitatori del sito Web abbandona un sito che impiega più di tre secondi per caricarsi. Tuttavia, la maggior parte dei proprietari di attività o dei webmaster non riesce a compiere sforzi sufficienti per ottimizzare la velocità di caricamento del proprio sito.

6. Non acquistare link. Guadagnali

Poiché la quantità e la qualità dei collegamenti in entrata hanno un impatto significativo sulle classifiche di un sito Web, la tentazione di acquistare collegamenti su altri siti è forte. Ma l’acquisto e la vendita di link sono contrari alle Linee guida per i webmaster di Google.

Inoltre, i motori di ricerca sono ora molto bravi a rilevare collegamenti sospetti, manipolatori o innaturali. Il risultato? Se acquisti o vendi link, le classifiche dei motori di ricerca del tuo sito web potrebbero diminuire in modo significativo. Risparmia i tuoi soldi e invece spendili nella creazione di contenuti che guadagneranno o attireranno link in entrata per i suoi meriti.

7. Sii naturale

Se ritieni di dover inserire una parola chiave in una frase, ti stai avvicinando alla SEO con una mentalità sbagliata. Mentre la densità di parole chiave era un concetto popolare cinque anni fa, ora è irrilevante. Concentrati invece sulla creazione di contenuti che i tuoi lettori troveranno preziosi.

Se una frase sembra innaturale perché stai cercando di ottimizzarla per i motori di ricerca, modificala. I motori di ricerca si stanno rompendo più duramente che mai sul riempimento delle parole chiave, quindi è probabile che tali tattiche causino la caduta delle classifiche e infastidiscano chiunque cerchi di leggere i tuoi contenuti, uccidendo la tua credibilità.

Link:https://www.fiverr.com/adriangramada91/posizionamento-seo-siti-web-

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.